Il mercante delle quattro stagioni – Rainer Werner Fassbinder

Il mercante delle quattro stagioniCome cambiano le cose, come si trasforma il comune senso della colpa e della condanna, come si sposta l’asse che regola la morale.
Oggi non potremmo accettare come eroe buono un alcolizzato che picchia la moglie davanti alla bambina piccola, neppure se la famiglia di lui ne e’ stata la rovina, neppure se lei e’ una donna dai costumi fin troppo facili.
No, non sarebbe accettabile eppure nel 1971, data di uscita della pellicola, l’idea rousseauiana che alla societa’ siano relegati tutti i mali e che l’individuo sia incolpevole persino delle sue colpe, giustificava ogni angheria del protagonista, facendo gioco all’idea di una rivoluzione che igienizzasse un mondo cattivo e borghese.
Vicenda realmente drammatica che rimanda a "Come le foglie al vento" film del ’56 interpretato da Rock Hudson e Lauren Bacall, a tratti colpisce duro, quando il meglio lo da’ l’interpretazione degli attori, sempre quelli del gruppo di Fassbinder laddove curiosamente, la Schygulla e’ solo comprimaria mentre Irm Hermann e’ la protagonista femminile ma credo che il regista a quel punto stesse ancora prendendo le misure con se stesso e i suoi attori.
Opera con la quale Fassbinder inaugura la sua casa di produzione e si vede che qualche soldino gira per via di una realizzazione piu’ curata e attenta, meno tirata via dei precedenti lavori.
Come sempre buona la regia e anche la storia non e’ male, sempre perche’ se qualcuno dava una mano alle idee, quelle di Fassbinder uscivano meglio.
Comunque lo script non fa gridare al miracolo, specie nel finale dove il regista da’ un calcio a quel che di buono s’e’ visto e ci riesce piazzando un paio di sequenze tanto grottesche quanto ridicole, certo inspiegabili, per fortuna equilibrate da quei suoi piani sequenza che tanto mi piacciono.
Alla fine se facciamo finta che Fassbinder inizi da qui, mi si lasci il paradosso di dire che c’e’ qualche buona speranza per lui.

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: