The Avengers – Joss Whedon

The AvengersFinalmente, finalmente finalmente si fa sul serio.
Come piu’ volte ho ricordato e insistito, un vecchio lettore di comics come il sottoscritto, mai potra’ essere soddisfatto di un film sugli eroi da lui tanto amati se non scordando completamente i parallelismi impossibili da realizzare tra un’opera di un paio d’ore contro 40 e piu’ anni di storia.
Con "The Avengers" siamo arrivati clamorosamente vicini alla perfezione tecnica, stilistica e letteraria, merito in primo luogo di Whedon regista e scrittore, poi del soggetto che permette ampie variazioni restando coerente allo stile e alla filosofia del fumetto.
Dalle origini a oggi, sono trascorsi ormai 50 dicasi 50 anni, i Vendicatori sono la punta di diamante tra i supergruppi Marvel, raccogliendo la crema dei personaggi della Casa delle Idee con un nucleo piu’ o meno fisso di eroi a fungere da perno sul turnover all’interno della formazione.
Della squadra al completo c’era bisogno quando i pezzi da 90 scendevano in campo e anche all’esordio sul grande schermo, servono braccia belle robuste per respingere l’attacco alla Terra di un Loki in vena di conquistare l’intero universo con l’aiuto dei Chitauri, razza guerriera particolarmente propensa alla distruzione. Dopo una prima fase interlocutoria nella quale i nostri eroi mal si amalgamano trovando piu’ nemici tra loro che all’esterno, nel finale faranno gruppo salvando prima New York, poi il mondo dal diabolico piano del dio degli inganni.
Che Whedon sia cresciuto a pane e fumetti lo si evince ripercorrendone la carriera e qui da’ libero sfogo e compimento a tutto il suo sapere e alle sue passioni. E’ bravissimo col soggetto non meno che ai dialoghi ma soprattutto costruisce i personaggi esattamente come un lettore di vecchia data si aspetta che parlino ed agiscano, nelle sottigliezze del modus operandi cosi’ come nelle coreografie d’azione. C’e’ quell’amore del fumetto classico che non si acquista coi milioni di dollari ma con le migliaia di pagine lette e non degli ultimi anni ma dagli inizi nei quali riconosciamo i volteggi di Capitan America o la psicologia di Tony Stark, praticamente Jack Kirby che rinasce in CGI e Stan Lee che stiletta con le parole. Come negli albi divorati da bambini, i buoni prima si scornano, trasposizione testosteronica delle risse da cortile dove a fine scazzottata invece di andare a giocare a pallone insieme, gli eroi sventano qualche minaccia cosmica. Se l’inizio mi ha lasciato un po’ perplesso, non so che dire ma Nick Fury nero versione Ultimate non mi andra’ mai giu’, i buoni che si scornano prima e la sontuosa e articolatissima battaglia finale mi hanno entusiasmato. Merito anche degli interpreti sui quali primeggia Robert Downey Jr., attore straordinariamente dotato che come raramente accade, ha saputo uscire dall’abisso nel quale era precipitato, potendo quindi dimostrare tutto il suo valore. Non sto a fare elenchi, mi sono piaciuti tutti, persino Scarlett Johansson che non mi ha mai convinto del tutto, neppure fisicamente, e’ una affascinante Vedova Nera come solo nella fantasia di noi maschiettini poteva essere.
Fenomenale.

Scheda IMDB

One Response to The Avengers – Joss Whedon

  1. Pingback: Iron Man 2 – Jon Favreau | Ultima Visione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: