Trash Humpers – Harmony Korine

Trash HumpersKorine  arreso alle passerelle e al glamour? Giammai. Di solito il regista indipendente, se ha talento, fortuna e qualche spintarella, finisce per dirigere almeno un mid-budget e poi via via, piu’ veloce della luce.
Korine no, Korine ha dentro di se’ una bassa risoluzione pronta a sgranare qualunque tecnologia digitale perche’ il rumore ricordiamolo bene, e’ dentro di noi, non nei mezzi che ci circondano.
Insisto sull’aspetto noise del nostro perche’ egli intenzionalmente ha voluto con "Trash Humpers" tornare al VHS e alla bassa qualita’ di immagine capace pero’ di evocare suggestioni, memorie e dove non attinge dai ricordi, inventa con lo stile.
Gia’ dai titoli il ritorno al lo-fi e lo-bit e’ palese, omaggio ed esaltazione del vecchio, quando il vecchio era molto piu’ divertente del nuovo e se i protagonisti sono un gruppo di anziani delinquenti, satiri, sporchi, brutti e cattivi, in questa fiera del "era meglio quando si stava peggio", ci sta alla perfezione.
Iconoclasta piu’ che mai, Korine pare domandarsi perche’ solo i giovani devono avere il privilegio di essere delinquenti e molto, molto, molto stupidi? In realta’ non so quanto sia giusto definire iconoclasta un regista dagli intenti distruttori ma non finalizzati a colpire chissa’ chi  o chissa’ cosa, o piuttosto colui che ricerca una edonistica valvola di sfogo verso un’insana passione per il casino, insana e nel contempo gioiosa e sprezzante.
Come e piu’ di prima, Korine assembla segmenti video slegati tra loro, stile filmino amatoriale ai tempi dell’analogico, che ritrae la banda di vecchiacci e il loro hobby di vandalizzare tutto quanto gli capita attorno e di avere fugaci ma continui amplessi con bidoni della spazzatura, lampioni, staccionate e altro arredo urbano.
La festa continua talvolta a casa loro, una specie di letamaio frequentato da altri figuri, accumunati dalla passione per l’orrido. Non si fanno mancare neppure qualche omicidio ma sempre col sorriso, per cosi’ dire, sulle labbra.
Filmino divertente, breve ma ugualmente stancante sul finale quando all’ennesimo bidone ingroppato, la corda e’ un po’ troppo tirata. Interessante piu’ concettualmente che nel concreto dove una piccola sottotrama non avrebbe guastato, rendendo piu’ interessante l’operazione.
Stay hungry, stay foolish, dalla teoria alla pratica.

Scheda IMDB

2 Responses to Trash Humpers – Harmony Korine

  1. Francesca scrive:

    Non conosco questo regista, devo assolutamente rimediare, anche perché va ammesso: del cinema indipendente so pochissimo se non niente… e da appassionata di cinema non si può🙂

    • Di cinema indipendente so molto poco anche io e poco ne voglio sapere dal momento in cui gran parte di costoro maschera la propria incapacita’ con la supponenza.
      Non e’ ovviamente il caso di Korine ma… passa a “Gummo” per il resto del thread!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: