Human Nature – Michel Gondry

Human NaturePrima di "Se mi lasci ti cancello" anzi prima di tutto quanto il resto, il cinema di Gondry inizia con "Human nature"
Storia curiosa raccontata a tre voci dai protagonisti, Patricia Arquette, bellezza strepitosa ma afflitta da copiosa peluria che fa di lei una vera e propria donna scimmia, Rhys Ifans tarzanesco e primitivo, cresciuto nella foresta ed educato ad agire come un primate dal padre malato di mente e infine Tim Robbins, ricercatore complessato in giovane eta’ dai genitori adottivi che hanno fatto di lui un maniaco della forma e di pochissima apertura mentale.
Essere minidotato inoltre non l’aiuta ad uscire dai suoi complessi.
Narrazione a flashback, all’inizio vediamo lei interrogata dalla polizia alla quale confessa un omicidio, l’uomo scimmia riportato alla civilta’ che racconta la sua vita in un tribunale e il ricercatore che dice la sua dal Paradiso o dove si trova, con un bel buco in fronte.
Di recente ho parlato malissimo di Jonze qui in veste di produttore, senza precisare che buona parte del suo peggio trae origine dalle sceneggiature di Charlie Kaufman che per inciso ha collaborato con Gondry anche nel piu’ famoso seguito di carriera, divenendo a tutti gli effetti, anello di congiunzione tra i due registi.
"Supponente", non trovo altro modo per definirlo, uno che ammanta di arroganza ogni testo che tocca.
Non che non vi siano spunti interessanti e divertenti ma e’ questo modo di proporsi come l’evoluzione intelligente di Shakespeare che infastidisce.
Anche perche’ intendiamoci, la tesi e’ riassumibile in "per il sesso l’uomo e’ disposto a farsi bestia e la bestia a farsi uomo", una banalita’ per qualunque freudiano.
Gondry di suo, infarcisce il film coi simboli gia’ sviluppati nei videoclip e come non riconoscere nella scrittrice della foresta la Bjork di "Bachelorette", idem stessa foresta e stessa Bjork di "Human Behaviour".
Leggero quanto basta, in "Human Nature" Gondry trova forse il suo miglior equilibrio, con l’aiuto fondamentale della Arquette e in particolare di Ifans davvero straordinari. e non guasta il divertimento per quanto dubito rimarra’ molto da ricordare nel tempo.

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: