Submarino – Thomas Vinterberg

SubmarinoNon e’ facile crescere con la morte del proprio fratellino neonato sulla coscienza anche se la colpa e’ della madre, una alcolizzata sbandata e cattiva.
Qualcosa resta dentro e crescendo scoprire che la mela non casca mai lontano dall’albero se come il genitore, si vive da alcolizzato al limite tra la legalita’ e cio’ che non lo e’ . Anche il fratello minore non se la passa meglio, anzi i problemi legati alla droga mettono in serio pericolo la sua esistenza e quella di suo figlio piccolo, oltretutto gia’ orfano di madre.
Si inizia con la storia dell’uno, poi dell’altro in un’inconsapevole flashback del quale ci si rende conto man mano che scorrono i minuti. Alla fine i due fratelli si ritroveranno e nel bambino figlio e nipote dei due, in un certo modo la salvezza per entrambi, con un cerchio che torna a girare dove e’ stato interrotto.
Lo scrissi con "Il sospetto", qui lo ripeto, questa e’ la giusta dimensione di Vinterberg, percio’ eccellente.
Microstorie raccontate in punta di piedi, drammi terribili che eppure fanno parte del quotidiano di qualcuno, percio’ non necessitano di strepiti, urla e soprattutto di fenomeni in cattedra. Triste, tristissimo racconto eppure non si cercano colpevoli o morali, resta semplicemente una storia fatta anche di scelte consapevoli per quanto dolorose.
Qui Vinterberg e’ perfetto, cosi’ come e’ perfetta l’aria del nord Europa in un clima glaciale che manifesta il dramma dei suoi protagonisti, magistralmente interpretati da Jakob Cedergren e Peter Plaugborg, due vite due tragedie distinte ma un solo punto di partenza e per certi versi un unico punto di arrivo. Psicologia intagliata nei silenzi e negli sguardi, anni lontani raccontati da piccoli particolari, mezze frasi, fotografie, eppure di loro sappiamo tutto e li si rispetta nelle scelte e negli errori. Un cinema di questa consistenza e’ possibile, Vinterberg ce lo dimostra, vediamo percio’ d’imparare qualcosa e assolutamente da non perdere.

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: