Elegia: Canto Notturno @ Cimitero Monumentale della Certosa (Bologna 01-11-2014)

Elegia-CertosaE’ andata cosi’: ricordavo di aver letto che i Clock DVA fossero in giro dalle nostre parti percio’ cercando, finisco sulla pagina di Opera Sublime. Li’ per li’ la cosa pare troppo strana per essere vera, percio’ ho dovuto rileggere un paio di volte per convincermi che qualcuno la notte di Novembre tra Ognissanti e la commemorazione dei defunti, all’interno del Cimitero monumentale della Certosa di Bologna, aveva organizzato un evento in puro spirito gotico con concerti dalla classica al dark ambient. Con queste premesse non potevo mancare e cosi’ e’ stato.
Se la Certosa di Bologna e’ un luogo emozionante ed emozionale oltre il culto dei morti s’intende, pensarlo di notte Elegia-Musici dell'Accademiaabitato da suoni lontanissimi oscillanti tra il requiem di Verdi e le basse frequenze generate dal pensiero, candele e visitatori in rigoroso dresscode gotico indicato per il luogo, l’esperienza diviene unica e totalizzante. In due chiostri i concerti, alternanza di luoghi e stile eppure un unico suono ha continuato a scivolare tra i marmi e le statue, una sola voce che attraversa le onde del tempo e le dimensioni del mistero in una grande comunione che realmente appartiene ad un altrove. 
Appena entrati veniamo accolti dai Musici Dell’Accademia di Bologna, come detto con Verdi e il suo requiem giungendo ad omaggiare Riz Ortolani e Alfeo Gigli che riposa proprio nella Certosa, in un cortocircuito emozionante amplificato dal video mapping ad animare un intorno come se il mistero e l’energia gia’ presenti non fossero sufficienti nel definire un’esperienza realmente magica.
Dirsi straniati e’ poco e passare alle sperimentazioni Bad Sector parrebbe insostenibile eppure non c’e’ soluzione di continuita’ se musiche separate da secoli che paiono eoni, concorrono a comporre una sola cantata.
Elegia-Bad SectorBad Sector, al secolo Massimo Magrini, toscano classe 1966, musicista, artista ed inventore, ha collaborato col CNR per la creazione di particolari interfacce per la rilevazione di gesti e finanche onde alfa. Noise e glitch su una portante oscura e pulsante laddove il dark ambient trova piena definizione nelle musiche che Magrini scolpisce letteralmente nell’aria, generando suoni mai banali, ingredienti di tutti ma dal risultato inedito e a dir poco suggestivo. Avevo gia’ seguito alcune sue performance online ma dal vivo e’ davvero un’altra faccenda.
Dopo questo cosa puo’ esserci di piu’ oscuro del dark, ancora oltre l’elettrogotico se a portarlo avanti e’ il due storico dei The Frozen Autumn, eroici interpreti di un genere che non perde consistenza e prende fiato quando si sposa con le nuove tecnologie ed e’ supportato da composizioni sempre eleganti ed in costante evoluzione.
Inediti gli arrangiamenti creati per l’occasione dal duo per meglio sposarsi alle atmosfere eteree del luogo ma avrei preferito le versioni originali pur comprendendo le ragioni di questa scelta.
Infine loro, causa e pretesto della serata, i Clock DVA o dovrei dire Adi Newton, un pezzo di storia vivente che ha guidato la rivoluzione elettronica inglese dalla fine degli anni ’70 e continuando sino ad oggi, porta avanti il Elegia-Clock DVAmedesimo discorso amplificato con la forza dell’esperienza e della tecnologia dove i sentimentalismi sono sopravanzati dalle straordinarie possibilita’ delle nuove strumentazioni che la band dimostra di sapere padroneggiare benissimo. Sono trascorsi venti anni da quando li vidi in concerto l’ultima volta e da allora tutto e’ cambiato eppure quelle ritmiche che ripeschiamo tra i ricordi piu’ belli sono ancora li’. ed e’ emozionante a dir poco, persino stupefacente pensando di fare un salto nel passato quando invece lo si compie nel futuro.
Serata unica e si spera ripetibile, qualche dispiacere nell’aver perduto l’esibizione dei Roma Amor ma qualcosa si e’ inceppato negli ingressi e nelle tempistiche dei palchi e le sopraggiunte sovrapposizioni che non dovevano avvenire. Questo non e’ stato il primo anno, percio’ conto in un nuovo seguito ed un altro ancora perche’ so che ci saro’.

Pagina Ufficiale Opera Sublime
Pagina Ufficiale Bad Sector
Pagina Ufficiale The Frozen Autumn
Pagina Ufficiale Clock DVA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: