Giochi di societa’ – Vari (Urania 555)

Giochi di societa (Urania 555)Leggere questi vecchi Urania e’ un piacere dentro ad un piacere. Con loro soddisfo la voglia di nuovi libri, la fame di fantascienza e nel contempo mi restituisco un po’ dello stupore di un tempo. Albo del 1970, a quei tempi c’ero ma non leggevo ma quando una decina di anni dopo iniziai ad essere regolare nel collezionare i numeri, era questo il periodo storico che trovavo con maggiore probabilita’ nelle edicole del mare piene di libri in offerta e ne comprai talmente tanti che ancora oggi sono la spina dorsale dell’intera collezione.
Adoravo poi le antologie, come quella di cui stiamo parlando e ben presto iniziai ad apprezzare alcuni autori piu’ di altri e la sintesi come dote .
Il tema della raccolta, i giochi di societa’ appunto, e’ in realta’ un blando collegamento se non intendendo il gioco come componente ironico di un vivere quotidiano e futuro, forse meglio dire un diverso modo di d’intendere l’esistenza che trasforma la ragione di vita di qualcuno, nel trastullo di qualcun’altro.
Ipotesi di in futuro drammatico seppur singolare, scontro piu’ che incontro tra diverse intelligenze, aliene o artificiali che siano, lezione sulla morale che se cambia drasticamente tra uomini separati nel tempo, e’ inevitabile che i punti di contatto tra razze diverse, siano ancora piu’ distanti. Come e’ inevitabile che sia, ci sono i racconti migliori e quelli peggiori ma in generale tutti sono buoni, nessuno straordinario e nessuno pessimo.
Ottimi "Visita alla mamma" di Williamson e "Diaspora" di Scott che rispettivamente aprono e chiudono la raccolta.
Il mio preferito resta "Test per due", tragicamente vero. Peccato per "Crio-UFO" che avrebbe meritato maggior approfondimento e "Trapianto" e’ un riassunto troppo stringato per un problema etico di ben altro respiro.
Nel complesso va ben oltre la sufficienza e lo si divora in un lampo.

Scheda Mondo Urania

2 Responses to Giochi di societa’ – Vari (Urania 555)

  1. Francesca scrive:

    Passo di corsa, dovrei riprendere a ritroso tante di quelle tue cose (sono tutte salvate da una parte, mi frega voler sempre fare le cose ammodo, poi le cose diventano una catasta😦 ma lasciamo perdere), dicendoti che mi sto sempre più appassionando a questo macro filone che per comodità chiamerò “fantascienza”. Vorrei leggere anche questo. Spero di trovarlo, magari in un mercatino di libri usati. Qualcosa di Urania si dovrebbe trovare. Ah, ho visto The Giver e ci sto pensando su. Non era malaccio. Ho visto anche Equilibrium… film di qualche tempo fa. Non ricordo se l’hai o meno recensito. Molto molto esagerato, ma con qualche soluzione interessante.

    • Lascia stare questo Urania, non perché non meriti, quanto perché non offre nulla di piu’ di molti altri e la reperibilita’ puo’ non essere immediata.
      Sugli Urania in genere, spara, sono pronto a tutto🙂
      So che ci sei, ti leggo, non commento, come te ho poco tempo ma resti di fatto la mia (contro) musa preferita. “La proprietà non è più un furto” e’ un fresco da mesi e quando ripartiro’ col cinema italiano e’ in prima fila. “Equilibrium” invece mi manca ed e’ una dimenticanza alla quale spero di poter porre presto rimedio, fosse solo per Bale.
      Poi vedi, ora che torno sotto a Lynch, arrivi e mi distrai…😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: