Records by Artists (1958-1990) – Giorgio Maffei

Records by Artists (1958-1990)Qualche tempo dopo il post su "LP Cover", l’autore Antonio Gaudino mi scrisse in po’ risentito su quanto avevo detto. Posso capirlo anche se il suo disaccordo era per le ragioni sbagliate. Se da un lato e’ intuibile che abbia dovuto sottostare a una cernita controllata, il suo vero peccato e’ stato confondere passione per contenuto, privilegiando il disco quando era il contenitore ad essere in discussione. Ad ogni modo rispetto il suo lavoro ma la mia raccolta ideale di immagini legate alla musica e’ ben altra.
"Records by Artist (1958 – 1990)" si avvicina terribilmente all’idea di perfezione, per quanto riconosca che il curatore Giorgio Maffei, abbia avuto gioco per certi versi piu’ facile.
In sostanza si tratta di una collezione ragionata delle cover che vedono coinvolti artisti evidentemente non solo musicisti, nella realizzazione dell’album, limitandosi in taluni casi ad un apporto grafico o di packaging, in altri con un coinvolgimento diretto del protagonista anche quando non e’ necessariamente protagonista con la musica. Accade percio’ che grandi artisti si siano prestati a suoni ambientali o elettroacustici laddove in gran parte dei casi, si tratta di vere e proprie collaborazioni nelle quali il testo, le immagini o la semplice carta, hanno valore quanto e piu’ del contenuto o almeno hanno concorso alla pari sul valore del prodotto finito. C’e’ chi come Laurie Anderson e’ musicista e performer ma anche Schifano che oltre la cover, alle sue Stelle cura lancio e produzione. C’e’ Cathy Berberian coi testi di Umberto Eco e le illustrazioni di Eugenio Carmi. Molte sono le performance Fluxus o semplicemente esecuzioni concettuali di pochi minuti ma uniche ed irripetibili. In molti casi e’ poco importante il contenuto in senso stretto se non contestualizzato nell’insieme della confezione, cover e book allegato, dove il valore e’ dato dall’idea e non dal risultato in senso stretto.
La raccolta e’ straordinaria, una tentazione continua una pagina dopo l’altra, di mettere mano al portafoglio e svenarsi nell’acquisto di qualcosa. Tutt’altro che esaustiva, ma Maffei lo premette e in fondo e’ comprensibile, sono tanti gli LP che chiunque segua il mercato del disco e dell’arte, trova mancanti ma il materiale e’ tanto e di cosi’ alto livello che si perdona, si perdona tutto.
Ultimo ma non ultimo un plauso all’editore Danilo Montanari per l’altissima qualita’ del volume stampato in mille esemplari, ancora disponibile ma gia’ venduto da qualcuno a prezzo da collezione. Affrettarsi, ne vale la pena

Pagina dell’editore
ArteLibro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: