D’Annunzio Soldato (Accademia Militare di Modena, 31-01-2015)

Accademia Militare ModenaDifficile pensare ad un protagonista della nostra storia che surclassi D’Annunzio in importanza ed esuberanza.
Altrettanto si puo’ dire sulla quantita’ di materiale e reperti di ogni genere che seppe produrre e che fu prodotto su di lui, tanto da poter gestire ogni mostra possibile, di qualunque grandezza ed importanza.
Fondamentale la cornice dell’evento, Modena, Accademia militare, maestoso palazzo ducale risalente al XVII secolo, orgoglio cittadino e degna sede per commemorare gesta e storia del Vate.
Mostra gratuita che purtroppo terminera’ a giorni, ha superato con un mese d’anticipo le pur ottimistiche previsioni di diecimila presenze, segno d’indubbia riuscita ed importanza, nonche’ del grande interesse che eroi come D’Annunzio sanno ancora raccogliere oltre le retoriche ostili che prediligono riscrivere la storia con altri personaggi di dubbio merito ed importanza.
Dopo un lungo ma spettacolare percorso all’interno dell’Accademia, si giunge alle diverse sale che accolgono reperti, scritti, oggetti, tributi di varia natura, lettere del Poeta e altre a lui rivolte da sovrani e generali, personalita’ alle quali siamo abituati leggere le gesta sui libri di storia. Ogni singolo oggetto e’ numerato e documentato, rapide annotazioni sulla brochure disponibile all’ingresso che in ordine tematico, sono raccolte nella varie teche.
Ogni documento e’ fenomenale eppure e’ facile rendersi conto di come in fondo faccia parte di una ben piu’ nutrita raccolta, sufficiente  come si diceva a riempire ogni possibile esibizione. Ovvio che di tutta l’avventurosa vita del Poeta, visto anche il contesto, ci si concentri sugli aspetti militari e bellici dei suoi trascorsi.
Gabriele D'Annunzio - ModenaE’ indubbio che la complessita’ di un uomo che fu grande intellettuale, letterato, scrittore, poeta, soldato, eroe, politico e padrone assoluto delle scene ad ogni livello per oltre mezzo secolo, non si possa risolvere con una mostra e del resto serve conoscere almeno a grandi linee chi egli fu e cosa fece per apprezzare ogni raccolta di materiale a lui dedicata, percio’ i curatori hanno creato un lungo eppur sintetico percorso fotografico che per riducendo al minimo la narrazione , riesce a dare un’idea della grandezza di quest’uomo.
Che piaccia o no , la forza del suo mito resta immutata, dimostrato appunto dalle tante presenze e la sentita partecipazione di tantissimi ragazzi che ho visto ammirati e un po’ perduti, tanti non piu’ ragazzi come il sottoscritto che tra storia e vita vissuta, meglio hanno metabolizzato il personaggio, sino alla commovente presenza di anziani nostalgici della loro gioventu’ ma anche di una Italia che ancora sapeva raccontare i propri eroi e fregiarsi di miti che il mondo ci invidiava.
La mostra e’ ormai finita, D’Annunzio ha appena iniziato, vi saranno molte altre occasioni.

Scheda dell’evento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: