Andromeda – Robert Wise, Michael Crichton, Nelson Gidding (script)

ALTOPARLANTE: Numero 5 a tutti i livelli. Controllo onde radio per comunicazioni d’emergenza. Questo è un test. Procedere nella stanza 1 D per la decontaminazione da radiazioni all’infrarosso.
DUTTON: Potrebbe essere un organismo di un altro pianeta liberato deliberatamente.
STONE: Per spazzarci via? Andiamo, Charlie…
DUTTON: Tutto il contrario, per stabilire un contatto amichevole, per dimostrare che la vita esiste anche altrove nell’universo. Nel suo ambiente potrebbe essere una forma benigna.
HALL: È tirata per i capelli.
DUTTON: Non possiamo trascurare nulla.
ALTOPARLANTE: Ora sarete sottoposti ad una radiazione ad onde lunghe. Sentirete un segnale acustico.
Chiudete gli occhi e restate fermi, altrimenti rischiate la cecità.
STONE: Avevamo un bel problema: come disinfettare il corpo umano, una delle cose più sporche che esistano.
LEAVITT: Senza uccidere contemporaneamente l’essere umano.
STONE: Non è stato facile, credimi.
HALL: I contribuenti sanno quante uniformi bruciamo?
STONE: Sono di carta.
DUTTON: Avrei giurato che fosse stoffa.
STONE: Non male, eh? La sottostazione più vicina?
HALL: Livello 2, a sinistra dell’ascensore.
STONE: Esatto. Adesso dovremmo fare tutti l’analisi corporea.
LEAVITT: Escludi il mio corpo d’alabastro. Sul serio, Stone, prendi il tuo analizzatore corporeo…
ANALIZZATORE: Si sieda, per favore. Adesso guardi lo schermo davanti a lei. Si sieda in modo da coprire tutti i punti luminosi. Benissimo. Ora possiamo procedere. Dica il suo nome per la registrazione, prima il cognome.
HALL: Mark Hall. Hall, Mark.
ANALIZZATORE: Grazie per la collaborazione.
HALL: Sì, tesoro. Hm.
ANALIZZATORE: Per favore, risponda alle seguenti domande con un sì o un no. Ha delle allergie?
LEAVITT: Sì, al polline di gramigna. Okay, lo ripeto per le tue celle di memoria.
ANALIZZATORE: Per favore, ripeta la risposta per le nostre celle di memoria.
LEAVITT: Polline della gramigna.
ANALIZZATORE: Questa era l’ultima domanda. Per cortesia, si svesta. Questa è una scansione per le infezioni micotiche.
CONTROLLO LIVELLO 2: Dottor Stone, qui Controllo Livello 2. La risposta è affermativa. Il maggiore Manchek ha contattato la Casa Bianca questa mattina alle 11:23 ora locale.
ANALIZZATORE: Rimanga in questa posizione e non si muova. Non sia nervosa, per favore.
LEAVITT: Non sono affatto nervosa.

SUPERVISORE: Passiamo alla misurazione dei parametri fisici. Stia calma, dottoressa Leavitt.
ANALIZZATORE: Alzi il braccio sinistro. Ora si sieda di fronte allo schermo televisivo e stia fermo. Le sono state praticate iniezioni pneumatiche di vaccini e gammaglobuline. Ora può vestirsi. Grazie. Questa registrazione finisce qui.
HALL: Quell’analizzatore corporeo… attenti a non farvelo scoprire dall’AMA.
STONE: Finora l’ha usato solo la NASA per gli astronauti in missione.
LEAVITT: Dovreste riprendere a fare le visite a casa.
STONE: Ah, ah, ah!
ALTOPARLANTE: Questa è una speciale macchina ultraflash. Per garantire la sua totale efficacia, divaricate un po’ le gambe. Per riparare la testa e il pelo facciale, mettete il casco di sicurezza sulla testa. Assicuratevi che sia ben chiuso e che il visore sia abbassato, poi alzate le braccia e aspettate. Ora potete togliere il casco. Noterete sul corpo una sottile cenere bianca. È lo strato epiteliale esterno della vostra pelle che è stato bruciato. Rimettete il casco nell’alloggiamento e dopo la doccia andate nello spogliatoio. Là potete vestirvi e scendere al livello 4.
STONE: Dopo l’ultraflash è necessario riposare sei ore a livello 4. Potete andare a dormire. Alla fine del corridoio c’è la caffetteria. Ci vediamo là alle ore 04:00 di domani.
ALTOPARLANTE: Farmacologia, aggiornamento L A B. Uno dei nostri RS mostra sei punti sopra la norma. Pressione tre.
SUPERVISORE: Supervisore a tutti i livelli. Capsula Scoop VII in sicurezza. Biocheck 66 più 9 meno OL5. Controllo Leo a Keepsake 5. Il controllo integrità della pressione indica 2.54g/cm al secondo. Prego, confermare.
LEAVITT: Una nuova forma di vita. Come il batterio di Rudolph Karp.
RUDOLPH KARP: Pazzi! Rifiutano di credere che possa esistere la vita nelle meteoriti. Ho mostrato alla conferenza di astrofisica quello che ho mostrato a voi. Inutile, sono ciechi anche con un microscopio. Che cosa dovrei fare? Spaccare loro la testa?
DUTTON: Sono contento che vi divertiate, signori, ma potrebbe essere vero. Durante questo simposio abbiamo discusso sulla possibilità che una vita intelligente su un pianeta lontano non potrebbe essere più grande di una pulce. Addirittura non più grande di un batterio.

ALTOPARLANTE: È ora di alzarsi, signore. È ora di alzarsi, signore.
HALL: Chi è?
ALTOPARLANTE: È ora di alzarsi, signore.
HALL: Chi è lei?
ALTOPARLANTE: È ora di alzarsi, signore. Desidera qualcosa, signore?
HALL: Il suo nome.
ALTOPARLANTE: Desidera altro, signore?
HALL: Per il momento no.
SUPERVISORE: Parla il supervisore della segreteria telefonica. La preghiamo di comportarsi con più serietà, dottor Hall.
HALL: Mi scusi. Era una voce molto seducente.
SUPERVISORE: La voce è della signorina Gladys Stevens, che ha 63 anni. Abita ad Omaha, e si guadagna da vivere registrando comunicazioni di servizio.
HALL: La ringrazio.
STONE: Non facciamoci depistare da Rudolph Karp e dalle sue teorie sui meteoriti. Aveva mezzi tecnici limitati.
DUTTON: Sono ancora dell’idea di contattarlo.
STONE: Se ci tieni… Dov’è, Ruth?
LEAVITT: Oltre la cortina di ferro. Non credo che riesca a venire.ALTOPARLANTE:
I nutritivi HP non sono disponibili nella caffetteria per i membri dello staff dei settori da 1 a 6.
LEAVITT: Cicuta. È tutta per te, Ippocrate.
HALL: Il tuo veleno preferito. Sembra succo d’arancia.
STONE: Nutritivo 4-2-5. Elaborato per gli astronauti. Un bicchiere fornisce il fabbisogno nutritivo quotidiano.
HALL: Tranne il caffè.
LEAVITT: E tutte le vitamine solubili.
STONE: Ah, sono qui in pillole. Servitevi.
HALL: Come mai qui c’è una caffetteria?
STONE: Wildfire non è sempre in stato di allerta.
HALL: Chissà dove nascondono lo zucchero.
DUTTON: No, non c’è niente che possa sviluppare la flora batterica.
STONE: Proprio così. Niente zucchero, Hall.
LEAVITT: Ah, quanto vorrei una sigaretta. Dopo i pasti è quello che ci vuole.
STONE: Al livello 5 non avrai problemi, non c’è nulla che somigli ad un pasto. Già, dovrete abituarvi. Ho pianificato il lavoro in tre fasi. Uno, indagine. Dobbiamo confermare la presenza di un organismo. Due, caratteristiche: com’è strutturato, come funziona. E tre, controllo. Come contenerlo e sterminarlo.
DUTTON: Jeremy, sul fatto di sterminarlo dovremmo andarci piano. Senza rendercene conto potremmo distruggere una forma di vita intelligente.
HALL: Perché non ci muoviamo? Devo visitare due pazienti.
STONE: La squadra ha due soggetti.
HALL: Non sono cavie, Stone.
ALTOPARLANTE: Ora potete accedere al livello 5, signori.
STONE: Ehm… Andate a mettervi queste prima di prendere l’ascensore.
LEAVITT: Ho rischiato di annegare in quelle vasche schifose, mi hanno bombardato di radiazioni di ogni genere e adesso dovrei anche…
STONE: È necessario, bisogna trattare anche l’intestino. Al livello 5 dobbiamo essere più sterili possibile.
LEAVITT: Qualcuno mi fa compagnia per una fumatina?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: