L’adultera – Ingmar Bergman

L'adulteraBibi Andersson e’ sposata felicemente con Max von Sydow ormai da 15 anni, due figli, una bella casa, lui medico stimato, lei casalinga e amministratrice di famiglia.
L’incontro casuale con Elliott Gould, archeologo e ricercatore, scatenera’ tra i due non soltanto una forte passione ma un vero e proprio innamoramento destinato a cambiare la vita di tutti i protagonisti in campo.
Film poco convincente di Bergman, uno dei pochi invero, dove evidentemente le necessita’ di produzione hanno preso il sopravvento sul testo e la regia. Gia’ la presenza di Gould indica una variazione nell’iter produttivo del regista in quello che viene ricordato come il primo film di Bergman in lingua inglese e con un attore protagonista straniero.
Ammetto un giudizio falsato dal fatto che Gould non mi piace per niente  e qui ci sta ancora meno. Forse sarei altrettanto negativo anche con altri me con lui mi riesce facile.
E’ che comunque non pare un testo bergmaniano, troppo lontano dalle sue (auto)analisi e considerazioni come lo riconosciamo invece in quel "Scene da un matrimonio" di qualche anno dopo. Scene e situazioni sembrano fatte apposta per un pubblico meno raffinato e di piu’ ampia portata, pellicola creata apposta per le grandi platee statunitense che nulla sanno e comprendono del sottile intimismo scandinavo del regista. Manca totalmente la profondita’ delle sue opere e per quanto non si tratti di pura e semplice carnalita’, con  dinamiche piu’ complesse e scelte difficili, certi momenti paiono in pretesto per spingere sul pathos dimenticando il logos al quale Bergman ci ha abituati e piu’ in linea col suo essere intimamente nordico nell’affrontare sentimenti e passione.
Nulla da dire sul fronte interpretativo, sulla fantastica trentenne Bibi che si conferma attrice meravigliosa, corpo e anima d’impareggiabile bellezza e lo stesso von Sydow se pur relegato ad un ruolo secondario, non si smentisce come grande attore, impacciato, preoccupato e nel contempo arrabbiato come puo’ esserlo un marito tradito e ancora innamorato della moglie. I soldi sono la rovina del mondo? Non so. Di certe pellicole si.

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: