Edge of tomorrow – Doug Liman

Edge of tomorrowAvete presente Bill Murray intrappolato nel giorno della marmotta?
Ecco immaginate qualcosa di simile, ovvero restare fregati in un loop temporale ma non con grassi roditori e belle figliole ma nel giorno peggiore della tua vita, anzi l’ultimo giorno della tua vita o meglio nel peggior giorno dell’umanita’ quando verra’ sconfitta definitivamente dall’invasione aliena che gia’ domina sull’Europa centrale e a breve sul mondo intero.
Tom Cruise e’ un soldato ma lontano dalle trincee, uomo immagine dell’esercito buttato nella mischia il giorno in cui replicando lo sbarco in Normandia, l’umanita’ dovrebbe sconfiggere i Mimic,, alieni tentacolari capaci di prevedere con straordinaria efficacia tutte le mosse terrestri.
Le cose pero’ si mettono malissimo da subito e l’esercito non si trovera’ di fronte tedeschi esausti come nel 1944 ma agguerritissime piovre meccaniche.
Cruise non restera’ vivo che pochi minuti ma inspiegabilmente alla sua morte tornera’ indietro nel tempo, il giorno prima dello sbarco.
Ancora e ancora e ancora. Assieme a Emily Blunt, guerriera che a suo tempo visse qualcosa di simile, capira’ cosa gli accade e come sfruttarlo per sconfiggere gli alieni.
Film fantastico, che sia chiaro da subito.Tratto "All You Need Is Kill", il manga-racconto Hiroshi Sakurazaka, la pellicola ha beneficiato di un concetto di fondo efficacissimo e ben congeniato. Liman e’ un buon regista, direttore con  grandi performance come "Swingers" e "Mr. & Mrs. Smith" e con tragiche fetecchie alla "The Bourne Identity" e il ridicolo "Jumper". Fortunatamente con "Edge of tomorrow" era nel giusto spirito perche’ e’ vero che la storia e’ fantastica ma con non poche difficolta’ da trasporre sullo schermo. Vero pure che da un punto di vista strettamente logico, inizio e finale hanno senso il giusto e tutto sommato la vicenda si risolve con del tecnoblabla ma s’e’ visto di peggio. Il merito va condiviso con gli interpreti, la sorprendente Emily Blunt, credibilissima guerriera, un soldato che resiste alla guerra e allo sconforto, dolce e durissima, non era facile. Tom Cruise, grande attore che non smettero’ mai di elogiare. Fa comodo parlarne male, la verita’ che pochi al mondo passano da "Top Gun" a Kubrick, gestendo nel frattempo produzioni e management.
A un attore si chiede di essere credibile e di crederci a sua volta e sfido a trovare di meglio in un ruolo si d’azione tutt’altro che facile perche’ c’e’ una trasformazione psicologica del personaggio che non deve sottostare al machismo apparente della situazione. Effetti speciali da colossal ma alla fine non sono quelli che contano, percio’ l’occhio ha la sua parte ma e’ felice anche tutto il resto.
Gran film.

Scheda IMDB

12 Responses to Edge of tomorrow – Doug Liman

  1. lapinsu scrive:

    Condivido il tuo gradimento sul film e, soprattutto, le parole di elogio che hai speso per Tom Cruise: attore totale, che in 30 e più di carriera ha fatto ogni genere di film uscendone sempre più che bene. Qui poi sforna una delle sue interpretazioni più valide, a mio parere.

    • Guarda, credo sia anche normale dubitare “a prescindere” del bellone di turno ma ormai Cruise e’ sul campo da parecchio e si e’ mosso sul film d’autore come in quello d’azione con uguale professionalita’.
      In “Edge of tomorrow” il protagonista e’ complicato da gestire perche’ tolti alieni e sparatorie, subisce una profonda mutazione psicologica e una gamma di stati d’animo che si traducono in sfumature non sempre facili da interpretare. Cruise ci riesce molto bene e siamo sicuri che altri nomi piu’ amati avrebbero potuto far di meglio? Pensando ad un sopravalutatissimo Sean Penn a caso, credo di no.

      • lapinsu scrive:

        Hai detto tu.
        Solo che, sai, io sono esigente in fatto di attori come un ex-carcerato in fatto di donne: sono veramente pochi quelli che non sopporto e tanti (troppi?) quelli che apprezzo.
        A me piace pure Swarzy, figurati, e agli oscar tifo Stallone.
        Quindi dubitavo un po’ sul mio apprezzamento per Cruise.
        Ma se anche tu sei sulla stessa linea, allora mi sento molto confortato, lo confesso😀

      • Come te, intendo il mestiere d’attore come la capacita’ di esprimere un messaggio o un sentimento e tecnicamente riuscire ad essere di volta in volta personaggi molto diversi. Il discorso e’ complesso e pieno d’infinite sfumature ma diciamocelo, un fenomeno tesserato come Penn, saprebbe interpretare un film come “Junior”? Ho il sospetto di no. Schwarzenegger c’e’ riuscito pero’…

      • lapinsu scrive:

        Penn in effetti non m’ha mai convinto.
        Forse che è più bravo come regista?
        Io rimasi sconvolto (in positivo) dal suo Lupo solitario: l’hai mai visto?

      • Voglio essere chiaro, non ce l’ho con Penn, ce l’ho con un sistema vizioso e viziato che premia per meriti lontani dal premio stesso. Non sto dicendo nulla di nuovo, l’italia cinematografica (e non solo quella) e’ andata a picco grazie agli amici degli amici, i cugini e gli affini. No, confesso di non averlo visto e mi metto in caccia!🙂

      • lapinsu scrive:

        Io vidi quel film solo perchè la sceneggiatura è tratta da una canzone di Bruce Springsteen. tuttavia il cast è sensazionale e la storia raccontata veramente bene
        E poi Penn manco recita, quindi stiamo a cavallo😀

      • Ma infatti me lo guardo proprio per quello!😉
        No dai, non e’ vero. Vuoi sapere invece qual’e’ la sua migliore interpretazione? “U Turn” di Oliver Stone, film molto particolare, stroncato da molti e sara’ per quello che mi piace tanto, anche per la regia.

      • lapinsu scrive:

        L’unica volta in cui mi convinse pienamente fu nella commedia
        Non siamo angeli
        con DeNiro

      • Lo iniziai senza finirlo e non per colpa di Penn, quanto per De Niro che la commedia proprio non gli viene…

      • lapinsu scrive:

        Che dire, io invece l’ho trovato deliziosamente sui generis… e poi c’è la mano di Neil Jordan, che ha sempre il suo perchè

      • Su Neil Jordan nulla da dire, anzi. E’ proprio De Niro che da tempo mi convince poco, anzi cominciai a sollevare qualche dubbio proprio dopo le sue performance “comiche”.
        PS: preso “Lupo solitario”🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: