Lucy – Luc Besson

LucyI numeri non sono gli stessi ma gli scienziati sono concordi nell’affermare che l’essere umano adopera solo una piccola percentuale del cervello, attorno al 10%. E’ probabile che i fan di Accorsi ne usino ancora meno e forse anche Scarlett Johansson ovvero la Lucy protagonista e’ sua fan dal momento in cui non sembra una molto sveglia, la classica studentessa fuori corso  per studiare o meglio farsi di tutto, bere e darla ad emeriti imbecilli mezzi delinquenti.
Sara’ il suo amico/spacciatore/fidanzato a passarle l’incombenza di consegnare una valigetta con strani cristalli azzurri, droga nuova e potentissima che gia’ a quantita’ minime fulmina il cervello.
Lucy e altri occidentali diventano loro malgrado corrieri con un sacchetto di droga impiantato chirurgicamente nello stomaco ma durante il viaggio verso casa, il sacchetto di Lucy si rompe e il suo 10% d’intelletto sale di colpo a 20 e gia’ basta a fare di lei una specie di supereroina, come parallelamente il professor Morgan Freeman aveva provveduto ad informarci , attraverso un doppio racconto che vede la teoria del professore affiancarsi alla pratica della ragazza.
A questo punto basti dire che arrivera’ al 100%, un cambiamento per lei e per l’umanita’ tutta.
Sono colpito, realmente colpito. Besson, uno che non le imbrocca sempre, questa volta si e’ davvero superato con una storia finalmente originale che evita di essere leziosa pur avventurandosi in territori che solo la teoria scientifica ha affrontato non senza controversie. Percio’ l’idea di spiegare cio’ che avviene mentre accade e’ formidabile, senza pero’ rinunciare all’azione anche violentissima con molto sangue, sparatorie alla John Woo e inseguimenti in auto alla Besson appunto.
In tutto questo la Scarlet e’ meravigliosa. Chi mi segue sa che per me e’ una scoperta recente, certo tardiva ma ora ogni volta che la vedo me ne innamoro, perfetta per ruoli d’azione che implichino pero’ una certa personalita’ e duttilita’ e ormai sono convinto sia un plus che solo lei tra le interpreti femminili possiede.
Infine il testo, non riesco a pensare a nulla di simile, non affrontato in questo modo percio’ mi piace. Coerente e sensato per quanto esagerato specie nella conclusione ma e’ terra ignota, quindi possiamo anche farci sorprendere. Nel bene o nel male Besson resta uno che mantiene la propria identita’ e malgrado il capitale importante, e’ un film che ha poco a che spartire con quelli d’oltreoceano.
Veloce, essenziale ma non manca proprio nulla. Grande regia e grandi interpreti. Fatevi sorprendere.

Scheda IMDB

2 Responses to Lucy – Luc Besson

  1. lapinsu scrive:

    L’ho visto tuttavia non ne sono rimasto colpito in positivo.
    Secondo me la pellicola è gravata da
    a) troppi momenti spiegoni
    b) l’abuso di questa storia ritrita dell’ “uomo che usa solo il 10% bla bla bla..:”
    Sulla stessa frequenza secondo me rimaneva molto più godibile Limitless, anche se debbo ammettere che la Scarlett fa sempre la sua porca figura😀

    • “Limitless” e’ una bomba, non una ma 5 cinque spanne sopra. Vera l’eccessiva tendenza a spiegare ma essendo un film per le masse, immagino che per qualcuno dire 10% o 70% sia un po’ troppo astratto. Il count up per quanto insensato, persino stupido volendo, crea molta aspettativa e alla fine mi e’ pure piaciuto.
      Poi si, la Scarlett porco giuda che spettacolo, oltre al fatto non trascurabile di essere un’attrice straordinaria😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: