Se permettete parliamo di donne – Ettore Scola

Se permettete parliamo di donneEra il 1964 quando Scola dopo una lunga militanza come scrittore, si diede alla regia proprio con questo "Se permette parliamo di donne", film ad episodi, nove in tutto, imperniato su un unico protagonista, Vittorio Gassman e una serie di comprimari, anzi comprimarie, cambiandone infatti una per ogni storia.
Parliamo di donne appunto, le donne della fantasia dei frequentatori del cinema di allora, fantasia e realta’ ovviamente essendo ritratte nelle tante declinazioni che una donna puo’ offrire, ecco magari con un occhio eccessivamente maschilista, sessista direbbero i piu’ democratici e illuminati tra noi.
Donne nelle veci di mogli e sorelle, spesso traviate, oggettini morbidi sulle quali la vita scivola addosso, campi fertili dove l’uomo cacciatore puo’ liberamente pascolare e chi meglio di Gassman il mattatore puo’ rappresentare tutto questo? Gassman mattatore lo e’ davvero, forse ancor piu’ che nel film omonimo che lo vide protagonista e che tanto lo caratterizzo’. Spaccone, marpione, sempre sessista quando essere uomo e maschio erano sinonimo, un merito e non una colpa, malgrado il regime mediatico da anni tenta di convincerci del contrario.
Il film e’ nazionalpopolare nel senso piu’ nobile del termine. Inviso dalla critica ma amato dal pubblico, vuoi per la straordinaria bravura di Gassman e degli altri protagonisti maschili, tra i quali Chiari, Garrone, D’Orsi e un Proietti anch’egli praticante al suo esordio ma non di meno le donne, le protagoniste, le belle anzi le bellissime del cinema italiano e basti dire i nomi di Koscina, Lualdi, Fiore, la Ralli -che spettacolo la Ralli-  e anche qui non solo per quale magico effetto, il gap con le sciacquette di oggi e’ drammatico e incolmabile. Che devo dire, adoro quest’epoca dove quasi tutto era straordinario. Puro svago in una cornice di lucido istrionismo. Impossibile chiedere di meglio.

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: