Coherence – James Ward Byrkit

CoherenceMetti una sera a cena, otto amici, otto personalita’ diverse, con un passato condiviso non da tutti gradito. Vino, stuzzichini, risate e cellulari che esplodono o smettono di funzionare. Forse la colpa e’ della cometa che sfiora la Terra proprio quella notte, o forse e’ tutta una coincidenza, fatto e’ che iniziano strani rumori, la luce se ne va e solo una casa in lontananza le ha accese.
Peccato che quella casa sia la loro e dei duplicati la abitino.
Regista e sceneggiatore, Byrkit trova il cast dai serial televisivi e si vede, la qualita’ e’ quella. Peggio di tutti la protagonista principale ma in fondo non cambia molto le cose. Storia giocata di concetto, la regia conta poco e nulla, impegnati tutti al massimo a portare avanti una storia piuttosto instabile.
Film costato niente, gioca d’intelligenza e in parte ci riesce. C’infila dentro la decoerenza quantistica e il gatto di Schrodiger, operazione non facile e solo in parte riuscita. Buono il tentativo anche perche’ forse la faccenda e’ capita meglio dal pubblico che dai protagonisti che ad un certo punto iniziano a dire e fare delle vere assurdita.
Sara’ che il presupposto della cometa che frammenta lo spazio-tempo non sta in piedi da nessuna parte – con le onde gravitazionali magari aveva piu’ senso -, sara’ che l’idea di scomparti chiusi di altre dimensioni e altre frazioni temporali fa sorridere e che il finale stesso non ha senso se non filtrato attraverso presupposti irrazionali ma in fondo che sappiamo noi delle comete che passano vicine? Ma si, facciamoci due risate e diamo tutto per buono.
Del resto concordo con chi vuole spostare l’asse di interpretazione dalla scienza alla psicologia, dove l’analisi verte necessariamente sull’incontro-scontro con se stessi, le proprie paure, i demoni interiori chiamati insicurezza e violenza. E’ forte anche la critica al sistema sociale, sottile il filo che ci lega anche a coloro che chiamiamo amici o amore, le verita’ nascoste che prima o dopo seppelliscono ogni menzogna alla luce del sole.
Ecco, sotto questo punto di vista il film guadagna punti giungendo ad un giudizio sufficiente e comunque e’ sempre da premiare ogni tentativo di uscire dai cliche’ e inventare qualcosa di buono

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: