Tokyo Gore Police – Nishimura Yoshihiro

Tokyo Gore PoliceIn un futuro piu’ o meno prossimo la polizia sara’ privatizzata e come abbiamo imparato da Robocop, non e’ mai una bella cosa.  Neppure e’ bello che i criminali siano dei mostri feroci i cosiddetti engeneer, pazzi reingegnerizzati, mutati che un tumore rende invincibili e che solo un’elite specializzata puo’ sconfiggere. Tra questi c’e’ Ruka, ragazza che in gioventu’ vide ammazzare il padre anche lui poliziotto, adottata dal capo della polizia e da allora traumatizzata senza pace ne’ gioia. Rincontrera’’ il killer del padre, mutato anch’egli in engeneer e lo scontro finale sara’ solo l’inizio di una grande rivoluzione.
Diciamocelo, e’ un filmaccio, oltretutto con un inizio banalotto ma fortunatamente si riprende lungo andare. Come i giapponesi padroneggino eil gore e’ cosa nota, fin troppo rischiando anche di essere poco originali quando ci si affida ad insensati litri e litri di sangue. Nishimura pare non andare oltre a cio’ che Tsukamoto gia’ fece vedere 20 anni prima, poi come detto la storia acquista le sue peculiarita’. Certo, Tsukamoto resta un evidente modello e ancora di piu’ lo e’ Cronenberg dove certe similitudini con “Videodorome” ed “Existenz” sono addirittura imbarazzanti ma ci piace pensarli come omaggi a due grandi del cinema. In realta’ molti pezzi qua e la si riconducono ad esperienze gia’ vissute. C’e’ l’ironia di Frank Miller nei falsi spot che rimandano a Robocop, oltre come detto all’idea di polizia privatizzata, ci sono accenni all’ingegneria genetica di Blade Runner e ai suoi locali pieni di perversione e naturalmente tutta la scuola gore giapponese, Miike in testa e Namaguchi e Iguchi a seguire. Poi c’e’ lei Eihi Shiina, serissima, arrabbiatissima, cattivissima, bellissima.
Alla fine il film si salva, anzi arriva ad essere piacevole, diciamo che gli si vuole bene dai…

Scheda IMDB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: