Lumiere! L’invenzione del cinematografo – Bologna, 31-12-2016

LumiereChiudiamo l’anno con una mostra che avevo programmato al primo momento buono, tipo per il 31 di Dicembre, giorno con poco da fare e da godersi in tranquillita’. Nel centro di Bologna che piu’ centro non si puo’, installata in un ex sottopassaggio riciclato a sala esposizione, si snoda, e’ il caso di dirlo  "Lumiere! L’invenzione del cinematografo" mostra voluta dal comune e dalla potente Cineteca di Bologna che infatti vuole celebrarsi attraverso i 30 anni del festival "Il cinema ritrovato" e lo fa risalendo alle origini del cinema, partendo percio’ dai fratelli Lumiere o forse e’ il caso di dire, dalla famiglia nel suo complesso. Alla base di tutto infatti troviamo il padre, Antoine Lumiere, uomo d’affari illuminato e appassionato di fotografia. I fratelli ereditarono da lui i mezzi per iniziare la loro attivita’ ma quel che piu’ conta, l’intelligenza e lo spirito imprenditoriale, mettendo insieme cioe’ gli ingredienti necessari per rivoluzionare il mondo come lo conosciamo oggi. Non soltanto ebbero intuizione delle potenzialita’ del mezzo ma ebbero il genio di creare gli strumenti, pellicola, cinepresa e proiettori, per diffonderlo e insegnare ad andare oltre la rappresentazione della realta’ ma creare un vero e proprio universo fantastico il cui unico limite e’ la fantasia.
La mostra ricostruisce quindi la storia dei Lumiere, il loro background, i primi esperimenti, la commercializzazione, soprattutto la capillare diffusione in tutto il mondo attraverso i celebri operatori che girando in ogni angolo del pianeta, diedero modo agli uomini del loro tempo di vedere cio’ che non avrebbero altrimenti visto mai e a noi delle incredibili testimonianze di popolazioni e luoghi. I due non si fermarono comunque al cinema in senso stretto, cercando di evolverlo oltreche’ perfezionarlo e abbiamo esempi di cinema in 3D e fotografia a 360 gradi. Sulla fotografia tra l’altro vi sono esempi straordinari a colori che dobbiamo sempre a loro. Insomma e’ una storia di genio raccontata attraverso innumerevoli cimeli quali foto, strumenti, documenti e oggetti vari, nonche’ esempi concreti con strumenti in funzione, qualcuno rotto e vabbe ma soprattutto tante proiezioni, alcune davvero straordinarie. Insomma, una bella iniziativa ben riuscita, forse un po’ cara ma ne vale la pena.
Fino al 30 Gennaio 2017.

Pagina ufficiale

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: