About

“Per me la corazzata Kotiomkin e’ una cagata pazzesca.”

Quanti, troppi critici in giro e persino la parola “critico” ricorda dibattiti estenuanti ed inutile tempo perso.
Del resto la critica o la discussione, quando e’ seria, si basa su un rapporto di fiducia e tanto basta per decidere di seguire o meno il mio giudizio e in qualche modo condividere idee e gusti.
Ovviamente sto semplificando ma l’idea di fondo e in fondo, e’ solo questa.

Non credo neppure nei dibattiti perche’ troppo spesso creano divergenze se non si presuppone che “Arte” sia innanzitutto Anima e in quanto tale unica ed irripetibile cosi’ come “Tecnica” e’ freddo acciaio quando il gesto non lascia un segno.

Non voglio “criticare”, mi piace suggerire quello si e invitare chi legge a provare un libro, un film o solo una canzone, la suggestione di un autore o il testo di un paroliere, poi se la mia imbeccata e’ giusta puo’ farmi piacere saperlo e se cosi’ non fosse, amici come prima.

Buona lettura
Massimiliano Scordamaglia


Siti personali:
http://www.movimentoparticellare.com/
http://sware.blogspot.com/
http://randiano.wordpress.com/
http://www.bclswl.it/


Altri siti:
http://www.storiadeifilm.it/MaxScorda
http://www.storiadellamusica.it/maxscorda


Paperblog

my read shelf:
Massimiliano Scordamaglia's book recommendations, liked quotes, book clubs, book trivia, book lists (read shelf)

9 Responses to About

  1. Francesco scrive:

    Mi chiamo Francesco e sono un collaboratore e coordinatore editoriale del sito http://www.storiadeifilm.it
    Il sito è in fase di ampliamento e siamo alla ricerca di nuovi collaboratori per rendere lo stesso più completo e fruibile dal pubblico.
    Navigando sul web mi sono imbattuto nel suo sito che ho trovato interessante per la passione che traspare dai suoi commenti.
    Mi chiedevo se non fosse possibile una collaborazione per pubblicare recensioni, anche inedite, su storiadeifilm.it
    La collaborazione è da intendersi a titolo gratuito.
    Se fosse interessato mi contatti rispondendo a questo messaggio o al mio indirizzo e-mail.
    Le segnalo inoltre che da pochi giorni è possibile per i recensori di storiadeifilm.it partecipare ad alcune anteprime a noi riservate.
    Ringraziandola per l’attenzione concessa, porgo i più cordiali saluti,
    Francesco Carabelli

  2. Antonio scrive:

    Ho dato un’occhiata veloce ai registi citati nella “nuvola di nomi” e credo che andrò a spulciare meglio per cercare suggerimenti. Bel blog. 🙂
    Antonio

  3. Raul Bucciarelli scrive:

    Grazie Max. Mi piace il blog. Sono uno cresciuto a pane e Tarkovskij…vivendo di cineforum per tutti i (lontani) anni universitari. Uno che ama Greenaway è sempre una persona speciale…. Grazie per la visita. Farò sicuramente qualche ‘reblog’ (orribile neologismo) ….Raul.

    • Un piacere leggerti, specie dopo aver transitato sul tuo blog. Tarkovskij mi manca moltissimo. Mi consolo, si fa per dire, con Sokurov suo figlio spirituale e a oggi il piu’ grande regista vivente ma la sua acqua scorre ancora nelle vene. Gia’ solo a scriverne sale prepotente il bisogno di rivedere tutto. Greenaway al contrario mi fa talvolta infuriare. Di recente ho rivisto “L’ultima tempesta” pur essendo un film che non rivedi mai veramente, non interamente perché ogni volta c’e’ un solo percorso da seguire, lasciando il resto alle prossime occasioni. Ebbene come conciliare tutto questo con “8 donne e mezzo”? L’argomento Greenaway e’ complicato, in fondo e’ il suo bello…

      • Raul Bucciarelli scrive:

        Grazie a te Max. Sono d’accordo su Greenaway. Sono particolarmente legato ad alcune sue produzioni visionarie…come “Lo Zoo di Venere” o “Giochi nell’ acqua”….E’ un regista molto complesso…..bella “L’ ultima tempesta”…
        Su Tarkovskij non saprei da dove iniziare a parlare….Ho dedicato molto tempo a studiarlo dai cineforum dei primi anni ottanta…. e leggere i suoi testi (Martirologio straordinario) … a sezionare i fotogrammi dei suoi film. Una statura culturale che non ha eguali. Sokurov è il suo figlio più vicino….di lui amo molto le Elegie che possiedo tutte coi sottotitoli….mi incanto davanti a Mat y Sin….e davanti all’ ultimo fotogramma di Arca Russa dove appare l’ Oceano di Solaris. Grandissimi gli ultimi film….bellissimi i suoi cortometraggi…
        Trovo molti tarkovskiani in giro da Lars Von Trier a Gus van Sant….a Carlos Reygadas (di Japon soprattutto)…Tsai Ming Liang….ma i piani sequenza di Bèla Tarr mi regalano brividi…(Satantango in particolare) Di Tarkovskij mi manca il senso morale della bellezza…lo spessore rinascimentale di certe visioni…il senso metafisico dell’ acqua….Scusa per lo sproloquio di getto ma sono cose che adoro dal profondo dell’ anima….. E’ un dovere mantenere vivo l’ insegnamento di Andrej…Alla prossima.

      • Non mi stupisce il condividere tanto dal momento in cui i punti di partenza sono comuni.
        Allo stesso tempo vivo la passione per il cinema con la preoccupante dicotomia di chi apprezza un Bergman d’annata con un Vitali dannato.
        Comprendo anche la foga e la forza che scatena il solo accennare a Tarkovskij perché e’ lui che alla fine si porterebbe su un’isola deserta ed e’ lui il riferimento attorno al quale gira ogni nuovo regista in attesa di un’emozione anche soltanto simile.
        Su tutto il resto ci sarebbe da parlare moltissimo, specie von Trier ma ti anticipo che quel Tsai Ming-liang sara’ uno dei prossimi giri perché dopo “Il fiume” non ho voluto vedere piu’ nulla ma e’ gia’ trascorso abbastanza tempo per riprenderlo a mano con un pizzico di serenita’ in piu’…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: