Sinfonia No.13 (III movimento) – Dmitri Shostakovich (estratto)

ALL’EMPORIO
Solo
Chi in scialle e chi in pannetto
come a compiere un’impresa
una ad una nel negozio,
tutte in fila mute van.
Coro
Oh, il suon dei loro secchi e bottiglie,
e l’odor di cipolle e cetrioli
e di salsa "Kabul".
Solo
Gelo e aspetto per pagar
e d’un tratto, mentre avanzo,
dal respiro delle donne
il tepore sale in me.
Solo e Coro
Esse attendon, son tranquille,
buone dèe del focolar;
chiuso in man
si tengono il denaro
faticato col sudor.
Coro
Son le donne della Russia,
nostro onore e tribunal,
il cemento hanno impastato,
hanno arato, han falciato.
Tutto han sempre sopportato,
tutto, ah, tutto loro sopporteran.
Solo
Niente al mondo potrà lor forze piegar,
tanta energia è data lor.
Solo e Coro
Ingannarle è vergogna,
frodarle è disuman.  
Solo
Mentre intasco il mio pacchetto,
io riguardo con amor,
fredde e stanche dalle borse,
quelle mani bianche là.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: